UNIONE DEGLI ORDINI FORENSI DELLA SICILIA

Il Direttivo dell’Unione degli Ordini Forensi della Sicilia

Premesso il perdurare della gravissima emergenza sanitaria conseguente alla pandemia da COVID-19;

Visto il DPCM del 3.11.2020 che ha sospeso tutti i concorsi pubblici, pur con alcune eccezioni, e gli esami di abilitazione alle professioni;

Ritenuto che tra questi ultimi è da comprendersi la sessione 2020 degli esami scritti per l’abilitazione alla professione forense, originariamente fissati per il 15, 16 e 17 dicembre;

Che con decreto ministeriale del 10.11.2020 il Ministro della Giustizia ha confermato il rinvio dei suddetti esami scritti e ha comunicato che il 18.12.2020 sarà emanato un altro decreto che, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Speciale, stabilirà le date in cui saranno tenuti i prossimi esami scritti per l’abilitazione alla professione forense, indicando già da adesso la data del 12.2.2021 quale termine ultimo per il deposito della relativa domanda di partecipazione;

Che l’emergenza sanitaria attuale si è tradotta in una crisi economica e sociale senza precedenti che ha investito il mondo del lavoro, in esso comprese le professioni e quindi anche la professione forense e l’Avvocatura tutta;

Che, quanto agli esami di avvocato, è preminente interesse, in primo luogo, tutelare la salute dei componenti delle Commissioni e delle Sottocommissioni di esame, del personale amministrativo che le collabora, e dei candidati;

Che è pur tuttavia necessario garantire il regolare svolgimento delle prove  di abilitazione intanto nell’interesse dei candidati, che hanno diritto al loro ingresso nella professione, indi, delle istituzioni forensi, che hanno il dovere di garantire e assicurare il costante rinnovamento e ricambio generazionale ed infine della società civile, che richiede una classe forense costantemente aggiornata, formata  e qualificata per la tutela, non solo in giudizio, dei propri diritti;  

Che con uno sforzo organizzativo possono essere individuate misure idonee a garantire il diritto alla salute e la sicurezza dei componenti delle commissioni, del personale amministrativo e dei candidati, mantenendo comunque ferma l’effettuazione degli esami stessi secondo le attuali regole, semmai semplicemente dislocando diversamente le sedi di esame, o frazionandole nell’ambito delle sedi dei vari circondari;

Che se, allo stato, appare ormai tramontata la possibilità di svolgere la celebrazione degli esami per  le date del 15, 16 e 17.12.2020, la stessa sessione  potrà essere garantita in termini assai più brevi di quelli paventati;

Che in ogni caso e comunque gli esami scritti e orali dovranno essere svolti garantendo la massima serietà delle prove e la più corretta valutazione delle abilità professionali maturate da parte dei candidati;

Ciò premesso,

Delibera

di chiedere , al Consiglio Nazionale Forense e all’Organismo Congressuale Forense, ciascuno per quanto di rispettiva competenza, di  sollecitare al Ministro della Giustizia la organizzazione della sessione 2020 degli esami per l’abilitazione alla professione forense, previa adozione di tutte le misure più idonee per la tutela della salute dei Componenti delle Commissioni e del personale amministrativo interessato oltre che  dei candidati , entro un termine minimo e indispensabile,  sufficiente a salvaguardare  la sicurezza di tutti i soggetti interessati

Dispone

pertanto che la presente delibera venga trasmessa al Consiglio Nazionale Forense, all’Organismo Congressuale Forense, ai Consigli dell’Ordine della Regione Siciliana ed alle Unioni Regionali Italiane .

Lì, 11 novembre 2020

 

EVENTI

OMOTRANSFOBIA E FILIAZIONE
LA PROFESSIONE FORENSE NEL RICORDO DI .. FRANCESCO MARULLO DI CONDOJANNI
LA DEONDOLOGIA NEL DIRITTO DI FAMIGLIA
EVENTO FORMATIVO - BLOCCO DEI LICENZIAMENTI E SICUREZZA SUL LAVORO IN TEMPO DI PANDEMIA
VIOLENZA DI GENERE: MODELLI DI GIUSTIZIA REPRESSIVA E RIPARATIVA - UTOPIA O REALTA'

Developed by FADSicilia and Pippo Lombardo